Barbara D’Urso, la sorella la difende dagli insulti di un hater

Daniela D’Urso difende a spada tratta sua sorella Barbara dagli hater sui social. “Che livello misero!” risponde a uno dei tanti commenti negativi sotto le foto della sorella.

Foto Facebook

Barbara D’Urso è un personaggio molto discusso del panorama televisivo italiano, c’è chi la ama alla follia qualunque cosa lei faccia e chi proprio non la sopporta e le scrive continui commenti negativi sotto i post che pubblica sui social.

Il suo profilo Instagram è molto curato, Carmelita pubblica sempre scatti relativi al suo lavoro, mentre si prepara ad andare in onda o con gli ospiti che intervisterà in puntata. Sulla sua vita personale è molto riservata.

Eppure sotto le sue foto molto spesso c’è una sfilza di commenti pieni di insulti, il più delle volte da profili fake o comunque di difficile indentificazione.

In più occasioni, Barbara D’Urso è stata difesa dalla sorella Daniela, come è accaduto anche nelle ultime ore, quando sotto una delle ultime foto della conduttrice, vi è stato un boom di insulti.

Questa volta uno degli hater di Barbara D’Urso ha criticato le sue pose nelle foto affermando: “Sempre delle pose cretine come te, ma copriti che non hai più 20 anni!“. Non tarda ad arrivare la risposta della sorella Daniela: “Una donna che insulta ripetutamente un’altra, ha dei seri problemi”.

La sorella di Barbarella ha poi invitato poi i numerosi sostenitori della conduttrice a ignorare chi sparla o parla male e pertanto a non rispondere con altrettante offese, affermando: “Se cominci a insultarli a tua volta scendi al loro livello. Che è tanto misero!

La presentatrice di Mediaset ha un carattere esuberante, energico ed estroverso, motivo principale per cui viene maggiormente attaccata. Di solito lei preferisce non rispondere, ma ci pensa sua sorella Daniela a difenderla.

In un altro dei suoi commenti Daniela ha scritto: “Guarda sempre i profili e le bio di chi insulta, si capiscono tante cose, soprattutto chi ha un profilo fake” e conclude il suo messaggio di difesa alla sorella lanciando l’hashtag #lasciamogliinfelicifuorilaporta.