Paolo Rossi, ladri senza rispetto, in casa sua durante il funerale

La notizia lascia tutti a bocca aperta e pieni di rabbia. Durante i funerali del grande calciatore Paolo Rossi alcuni ladri hanno approfittato dell’assenza di sua moglie.

Foto Facebook

Ieri mentre a Vicenza veniva celebrato il funerale di Paolo Rossi, si introducevano i ladri in casa del calciatore per derubarlo.

Una notizia che ha lasciato tutti sotto shock in particolar modo la moglie del calciatore che adesso dovrà affrontare anche questo problema oltre al lutto per la perdita del marito Paolo.

A renderlo noto è l’ANSA, che annuncia un qualcosa di davvero inaspettato. Chi mai si aspetterebbe che durante un momento così drammatico a qualcuno possa venire in mente di compiere un gesto così brutto!

LEGGI ANCHE >>> Il mondo del calcio perde anche il campione Paolo Rossi

Pare che i ladri abbiano agito proprio nel corso della cerimonia e che la moglie di Rossi sia stata avvisata subito dopo. Mentre stava tornando dai funerali, precisamente da Vicenza, Federica ha ricevuto questa cattiva notizia.

“Derubano un defunto, maledetti!” hanno commentato i fan

Quando Federica è arrivata nella sua abitazione, situata a Bucine in provincia di Arezzo, ha trovato tutto sottosopra. I ladri avrebbero portato via con loro vari gioielli, tra cui un orologio che apparteneva a Paolo. Fortunatamente pare che non ci fossero gli oggetti più importanti legati alla carriera calcistica di Pablito.

Gli accertamenti dei carabinieri sarebbero ancora in corso, i militari stanno cercando di trattare il tutto con riserbo e tatto, dato il difficile momento che la moglie e la famiglia di Paolo Rossi stanno attraversando.

LEGGI ANCHE >>> Gesto distensivo tra Selvaggia Roma ed Elisabetta Gregoraci

Nel Duomo di Santa Maria Annunciata a Vicenza è stato celebrato ieri, sabato 12 dicembre 2020, il funerale di Paolo Rossi. A trasportare la bara sono stati i campioni del mondo nel 1982 e colleghi dell’ex calciatore: Antognoni, Altobelli, Cabrini, Collovati, Oriali e Tardelli.

Non mancavano anche Bruno Conti, Roberto Baggio, Paolo Maldini e il presidente Figc Gravina. Tra le corone di fiori è stato possibile notare anche quella della Uefa.