Chi è Homyatol, il content creator più folle e geniale

Giovane, anzi giovanissimo: eppure per la sua età è già molto affermato. Con quasi 1 milione di follower tra Twitch e Youtube , e altri 320K su Instagram , si presenta come “sono Homyatol e faccio cose”. Ma che cosa fa davvero? Chi è Homyatol, il content creator più folle (e geniale)?

Chi è Homyatol

Pseudonimo di Andrea Hakimi, Homyatol è nato a Roma il 29 agosto 1993, ha quindi 27 anni. La vita lo porta ad attraversare e vivere in molte città: Torino, Livorno, La Spezia, Roma, Milano; si appassiona ai videogiochi ancora prima di stabilirsi in pianta stabile, e a 14 anni inizia a fare i primi gameplay. É il 2010, e la piattaforma di video più famosa del mondo è anch’essa ancora giovane; ma Homyatol, il content creator più folle e geniale, ha moltissimo da raccontare oltre al gameplay.

Per dovere di presenza apre un profilo anche su Twitch, dove iniza a caricare anche altri prodotti diversi dal gameplay: prank, stream IRL, dissing. Ogni Vlog è una produzione da centinaia di migliaia di visualizzazioni. E se negli scherzi si rivela un vero maestro, nei dissing è anche migliore: disturbare e indisporre le persone sembra un’attività assolutamente naturale, e che gli frutta un bel po’ di soldi.

Homyatol: il content creatore più folle e geniale

Alla domanda su quanto guadagni con i vlog non risponde, o meglio afferma di non volerlo fare. Sembra infatti che per rivelazioni di questo tipo possa essere bannato, ma anche alla domanda su quante volte questo sia accaduto, preferisce non rispondere. Troppe? Sicuramente. L’atteggiamento da disser è un ottimo biglietto da visita per attirarsi un ban.

Fonte: Instagram

Anche le stream IRL sono contenuti geniali: in alcune di queste Homyatol cammina per strada, quando gli utenti donano qualcosa vengono emessi forti suoni e rumori imbarazzanti. A volte invece sono gli stessi utenti a scrivere frasi choc che Homy poi ripete ad alta voce e in mezzo alla gente. Un vero contenuto interattivo coinvolgente e davvero geniale.

Tra le sue produzioni spiccano anche una canzone, e una serie di interviste durante la pandemia, da solo o con altri youtuber, a personaggi del mondo dello spettacolo come Alessandro Cecchi Paone e Rocco Siffredi. Con il primo ha un vero e proprio scambio di opinioni sull’origine del suo nickname, che comunque ci tiene a precisare essere venuto fuori da una digitazione casuale sulla tastiera.

Qualche curiosità su Homyatol

Il suo video più visto è Rimorchiare Ragazze a Caso #2, da molti definito un’opera: con esso Homyatol è riuscito ad ottenere più di 2 milioni di visualizzazioni.

Homyatol, il content creator più folle e geniale, dice di avere due lauree; in realtà ha abbandonato sia gli studi pubblicitari che quelli in economia, conseguendo un bel bagaglio di esperienza lavorando sul campo. Non nasconde affatto di trovare molto più interessanti i social e i canali stream piuttosto che i libri universitari.

Possiede un pupazzo alieno originale di Lil Mayo, un pezzo da collezione del valore di 5000€ che però dice di aver pagato 170.

Seguendo il link al profilo Instagram da Youtube, si arriva su un altro profilo sempre suo ma fake; una scelta che potrebbe nascondere strategie pubblicitarie cosi come tanta goliardia. Propendiamo per la seconda perchè il ragazzo, divertente anche se irriverente, ci piace. Sicuramente lo vedremo protagonista della sua storia, e magari anche di qualche strategia pubblicitaria folle e geniale.