Lutto nel cinema, morto un grande protagonista degli spaghetti western

Il cinema è in lutto, è arrivata una brutta notizia con la morte di un grande attore che ha fatto la storia dello spaghetti western. Un dolore davvero difficile da accettare per i fan di tutto il mondo.

Pixabay

Si tratta sicuramente di un grande dolore per la morte di Antonio Sabato un attore italoamericano che pare sia scomparso il 6 gennaio scorso anche se la notizia si è saputa solo qualche giorno dopo. Il motivo è il solito e cioè il Covid-19 il virus che ha rivoluzionato il nostro paese e che ha portato alla morte purtroppo di quasi 80mila persone in Italia e di un numero esorbitante in tutto il mondo. Sui social network sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio per l’addio di un artista che aveva commosso con la sua grande personalità e professionalità.

LEGGI ANCHE >>> Natale in pigiama per Laura Pausini

Lutto nel cinema, chi era Antonio Sabato?

Pixabay

Chi era Antonio Sabato protagonista del lutto nel cinema di queste ultime ore? L’attore aveva esordito al cinema sul grande schermo nel 1966 quando aveva recitato nel film di John Frankenheimer, Grand Prix. Era noto per aver lavorato in Italia in diversi film di genere appunto spaghetti western e anche nei classici poliziotteschi italiani con risultati davvero notevoli.

LEGGI ANCHE >>> L’accusa di Fiorella Mannoia

Nel 1984 si trasferì a Los Angeles negli Stati Uniti quando riuscì ad ottenere ulteriori riscontri positivi da parte del pubblico er non solo. Dopo un po’ però decise di abbandonare la recitazione per diventare di fatto un produttore televisivo. Anche il figlio, Antonio Sabato Jr, ha fatto l’attore nella vita anche se ha raggiunto il suo massimo successo negli Stati Uniti e non in Italia. L’ultimo film al cinema arriva nel 1997 con High Voltage per la regia di Isaac Florentine.