Raffella Carrà critica: “Dobbiamo vedere ogni giorno queste cose?”

Dichiarazioni forti di Raffaella Carrà al telefono con Alberto Matano. Per la conduttrice è un periodo nero ed è tutto sbagliato.

Foto Instagram

Raffaella Carrà è da sempre un personaggio che non le manda a dire e anche questa volta ha detto la sua sul difficile periodo che stiamo vivendo a causa del Coronavirus, ma anche su come si sta conducendo la campagna di sensibilizzazione al vaccino anti Covid.

Il The Guardian, poco tempo fa, le ha dedicato ampio spazio proprio per ciò che la sua musica e la sua immagine hanno rappresentato nella società non solo italiana, ma europea. “Ha insegnato alle donne la gioia del sesso”, ha scritto il quotidiano inglese.

E Raffaella è così, una che rompe gli schemi, ma con naturalezza. Non tema di ammettere di avere paura del Covid: “Questo Natale era da cancellare, ho paura” ha dichiarato al Corriere della Sera.

LEGGI ANCHE >>> Il Guardian celebra Raffaella Carrà: simbolo di libertà e liberazione per le donne

Per la diva della tv, sul vaccino i media stanno sbagliando tutto

E poi ieri ospite al telefono con Alberto Matano su Rai 1 ha dichiarato: “Dobbiamo per forza vedere in ogni momento del giorno questi aghi che entrano nelle braccia delle persone? Perché?”.

Una critica diretta che non è al vaccino, “farò il vaccino” ha dichiarato la Raffa nazionale, ma questa campagna di sensibilizzazione è assurda e cruda secondo lei, una comunicazione errata anche se con uno scopo corretto.

LEGGI ANCHE >>> Maria De Filippi fa una sorpresa a Tommaso Zorzi al GF Vip

Raffaella Carrà non le manda a dire su questo periodo difficile, sulle distanze, sulle mascherine

Raffaella Carrà musical
Foto Instagram

Sempre dalle pagine del Corriere, al quale ha rilasciato una intervista negli scorsi giorni la Carrà definisce il 2020 non solo anno orribile, un anno di stop. “Non esco e così questo 2020 è diventato un anno sabbatico, anche perché io non sopporto l’idea di lavorare con le distanze o con le mascherine. Meglio non lavorare. Nella prime due edizioni del programma A raccontare comincia tu ho passeggiato e sono andata in tram con la Littizzetto; con Loretta Goggi ci siamo divertite come due matte sulla macchinetta del golf. Io gli incontri seduti tutti immobili non ce la faccio a farli”, continua nell’intervista.

Insomma la cantante, ballerina e presentatrice più amata di sempre dagli italiani ha spiegato che potendo scegliere ha preferito prendersi una pausa dal lavoro, ma ha anche riconosciuto di essere fortunata a poterlo fare.

LEGGI ANCHE >>> Dayane Mello continua a essere la lingua velenosa della casa del GF Vip

“Mi manca tanto la libertà. Ho vissuto i primi mesi del lockdown a Porto Santo Stefano (Argentario), avevo il giardino, passeggiavo, facevo la spesa e vedevo il mare. Sono stata privilegiata”.

Ma tra poco finirà il 2020 e la Carrà non vede l’ora: “E meno male. E dire che era partito così pieno di aspettative, così rotondo. Il 31 dicembre bisogna spaccare tutto. Lo farò in privato nella mia terrazza, a costo di chiamare il muratore il giorno dopo”, conclude la diva assoluta della televisione italiana.