Star internazionale ribadisce: “Il mio orientamento sessuale deve rimanere riservato”

Il suo orientamento sessuale è sempre stato al centro di pettegolezzi ed è per questo che, uno dei ballerini più famosi al mondo, torna a ribadire l’esigenza di mantenere riservato questo aspetto della sua vita

Pixabay

Roberto Bolle, il ballerino italiano più famoso in assoluto in tutto il mondo, in attesa di tornare su Rai Uno con lo show Danza con Me, si racconta a cuore aperto a Vanity Fair, fino ad arrivare a parlare del suo tanto discusso orientamento sessuale.

Da sempre al centro rumors e chiacchiericci su questo aspetto, il ballerino ribadisce di sentire l’esigenza di mantenere privato e riservato questo aspetto della sua vita.

Roberto Bolle con la sua danza terrà compagnia al pubblico di Rai Uno la sera di Capodanno ed è proprio in vista dei suoi progetti futuri che ha rilasciato questa intervista.

LEGGI ANCHE>>> Tenta di consegnare il tapiro a Roberto Bolle: Valerio Staffelli in ospedale

LEGGI ANCHE >>> Roberto Bolle: l’annuncio che lascia tutti di stucco!

Roberto Bolle: “Quando si chiude il sipario, lo spazio oltre il palco è assolutamente privato”

Roberto bolle annuncio shock
Fonte Instagram

Lo spazio che va oltre il palco, quando il sipario si chiude, per me è molto importante, personale e assolutamente privato. Ho sempre tentato di custodirlo gelosamente. Non dico che debba essere importante per chiunque allo stesso modo, ma per me lo è”, è molto chiaro Bolle quando parla della sua privacy e della sua vita fuori dal teatro.

“Sono ovviamente tutti liberissimi di raccontare i propri amori e la propria sessualità, ma non è la mia natura e non lo sarà mai. Ho sempre cercato di distinguere la mia immagine privata da quella pubblica e ho ferma intenzione di continuare a farlo“, continua il ballerino.

Roberto vuole raccontarsi con la danza e del suo privato non deve fare chissà quale rivelazione. Lui dice di aver sempre combattuto la violazione del privato, l’invasione, l’abuso, perché le ha sempre considerate arbitrarie e illegittime.

Come, per esempio, le foto rubate, la curiosità morbosa che, secondo la star, non fa bene a nessuno. Chi lo apprezza dovrebbe badare ai valori che lui porta, dice il ballerino, senza cercare altro.

L’attenzione all’orientamento sessuale di Bolle è nata nel 2009, quando – stando a quanto riportato da un giornalista al magazine francese Numéero Homme – la star della danza si sarebbe dichiarato omosessuale.

Lui successivamente ha smentito e ha detto che si è trattato di un equivoco dovuto ad una scarsa padronanza della lingua straniera.