Emilio Fede ricoverato per Covid, come sta ora il giornalista?

Emilio Fede è stato ricoverato per positività al coronavirus, nel Covid residence di Ponticelli, la struttura per l’assistenza dei pazienti positivi al virus asintomatici o con lievi sintomi

emilio fede
Screenshot

Emilio Fede è stato trasferito ieri stamattina nel Covid residence della ASL 1 di Napoli, nel quartiere Ponticelli. Questo periodo di ricovero servirà al giornalista per completare il periodo di isolamento fiduciario, dopo essere risultato positivo al Covid-19, circa dieci giorni fa.

La struttura di Ponticelli è adatta a pazienti Covid asintomatici o con sintomi lievi, questo ci fa desumere che Emilio Fede sia in buone condizioni nonostante la positività.

L’ex direttore del Tg 4, lo scorso giugno  ha compiuto 89 anni, è condizioni stabili e, infatti, fino a poco tempo fa ha trascorso l’isolamento in un albergo del lungomare di Napoli, che però sta per chiudere per le festività natalizie, ecco perché si è dato seguito al trasferimento nella struttura di Ponticelli.

LEGGI ANCHE >>> Fedez fa Babbo Natale e distribuisce 5mila euro in giro per Milano

LEGGI ANCHE >>> Cancellata l’entrata al GF Vip di Ginevra Lamborghini, ecco dov’è ora

Emilio Fede è in buone condizioni e sta reagendo bene alle cure

Emilio Fede sta reagendo bene alle cure ecco perché non si è reso indispensabile un suo ricovero in ospedale. Il giornalista si è trasferito tempo fa a Napoli dove vive anche la moglie Diana De Feo.

A Napoli, dopo la fine degli arresti domiciliari e l’affidamento ai servizi sociali, sta scontando un residuo di pena ai domiciliari ed è autorizzato a spostamenti dalle 6 alle 22.

Ricordiamo infatti che Fede fu condannato a 4 anni e 7 mesi per il caso “Ruby bis”. Viste le sue condizioni di salute e le sue patologie, il carcere non fu contemplato, perché andava contro ogni “senso di umanità”.

E così il giornalista ha scontato una parte di pena nella sua casa di Segrate, per poi trasferirsi a Napoli con sua moglie.