All Together Now: la vittoria di Eki, Michelle in lacrime

Kam Cahayadi in arte Eki vince contro Dalila Cavalera la finale di All Together Now e nessuno trattiene più le lacrime.

Foto Facebook

Il vincitore della terza edizione di All Together Now è Kam ‘Eki’ Cahayadi che ha trionfato contro la seconda classificata Dalila Cavalera. I due si sono sfidati il primo sulle note di Tappeto di fragole dei Modà e la seconda esibendosi con il brano di Vasco Rossi Gabri.

Sono arrivati in finale in sei, ma le prime fasi della gara attraverso sfide dirette hanno ridotto il numero a tre: Saverio Vurchio, Kam Cahayadi e Dalila Cavalera.

I tre finalisti hanno duettato con tre giudici: Dalila Cavalera con Anna Tatangelo con il brano Ragazza di periferiaSavio Vurchio con Francesco Renga ha duettato nella canzone Angelo, mentre Eki con Rita Pavone in Cuore.

LEGGI ANCHE >>> La vera storia di J-AX: “Mia moglie mi ha salvato”

Al termine di questa fase Saverio è stato eliminato, terzo gradino del podio per lui. E a combattere per i 50mila euro sono rimasti in due: Eki e Dalila.

Nel proclamare la vittoria di Eki, Michelle Hunziker non è riuscita a trattenere le lacrime e dopo i saluti e i ringraziamenti di rito, rivolgendosi ai giudici agli esperti del muro anche loro commossi ha ammesso: “Io non ci volevo cascare, ma vi vedo tutti emozionati!”.

Dalila Cavalera si classifica seconda, Saverio Vurchio terzo

Foto Facebook

Il vincitore di All Together Now è, quindi,  Kam ‘Eki’ Cahayadi. Il ragazzo, con un passato importante alle spalle, dopo la proclamazione è scoppiato in lacrime commuovendo la conduttrice, i giudici e gli esperti del muro.

La superfavorita per la vittoria di All Together Now era Dalila Cavalera giovane con una voce molto riconoscibile e potente. La ragazza, invece, si è aggiudicata il secondo posto mentre a trionfare è stato Eki che si è aggiudicato il montepremi di 50mila euro.

LEGGI ANCHE >>> Tutti i retroscena della storia tra Michelle ed Eros Ramazzotti

Il percorso di Eki nel programma dopo un paio di puntate sembrava scontato, il ragazzo canta molto bene, balla e le sue canzoni preferite sono il repertorio di Michael Jackson.

Ma quando i giudici gli hanno chiesto di mettersi in gioco, lui non si è tirato indietro, sfoggiando doti interpretative meravigliose anche con canzoni italiane. E facendo sentire una pronuncia che non ha neppure quando parla in italiano. Frutto di un lavoro impegnativo fatto con l’aiuto della moglie italiana.