Michelle Hunziker sulla figlia Aurora: “Ho dovuto cambiarle la vita”

Michelle Hunziker solo qualche giorno fa ha svelato la difficile decisione che ha dovuto prendere per la figlia Aurora ammettendo di aver cambiato la sua vita.

Michelle Hunziker
foto facebook

Solo qualche giorno fa la conduttrice di Canale Cinque che al momento è in onda con la nuova stagione di Tu si que vales, è stata ospite di Verissimo, nel salotti di Silvia Toffanin e in quella occasione si è raccontata.

Ha parlato di tante cose e nello specifico di un momento non proprio facile della sua vita che ha inciso anche sulle decisione che hanno riguardato la vita della figlia Aurora, anche lei adesso personaggio del mondo dello spettacolo.

La conduttrice è stata per molti anni nel mirino di uno stalker e come lei anche la figlia ancora piccola ha ricevuto diverse minacce che hanno portato alla decisione di affiancarle una giardia del corpo.

LEGGI ANCHE>>> All together now: lite tra i giudci?

Michelle Hunziker e la difficile decisione per Aurora Ramazzotti

Michelle Hunziker e Aurora sono da sempre molto legate, come la conduttrice dice spesso sono praticamente cresciute insieme e il loro legame lo dimostra da sempre, quello che però nessuno sapeva è il racconto che lei stessa ha fatto a Verissimo.

Ho deciso di agire e di mettere una guardia del corpo ad Aurora. Ho dovuto cambiarle completamente le vita, purtroppo” ha ammesso la conduttrice di Canale Cinque raccontando di come per un certo periodo la ragazza sia stata soggetta a delle gravi minacce che di certo non potevano essere sottovalutate.

Nello specifico nel salotto della Toffanin, la moglie di Tomaso Trussardi ha ammesso di aver ricevuto delle minacce in cui le venivano chiesti dei soldi, altrimenti avrebbe acidificato la figlia: “Mi sono spaventata moltissimo” ha poi concluso.

Delle parole davvero forti e terribili quelle ammesse dalla presentatrici che ancora oggi a distanza di tempo ha provato le stesse terribili sensazioni.

LEGGI ANCHE>>> Michelle Hunziker,  lo sgarbo social di Ilary Blasi