Ghali non ha affatto apprezzato la sua imitazione a Tale e Quale Show

0
91

Ghali furioso dopo l’imitazione di Sergio Muniz a Tale e Quale Show, perché la produzione ha deciso di usare il blackface

Ghali contro Tale e Quale Show
Foto di Instagram

Per la seconda volta al Tale e Quale Show è stato imitato il famoso rapper italiano, Ghali. La prima volta era stata nel 2018, interpretato da Vladimir Luxuria, con un esibizione talmente bella che le valse la vittoria.

La seconda volta è stata ieri sera, quando sul palco Sergio Muniz ha cantato Good Times, purtroppo però qualcosa è andato storto.

Sergio si è presentato con i capelli come Ghali, i vestiti identici a quelli di Ghali, l’autotune e i ballerini… E anche il cantante entusiasta stava riprendendo dal televisore l’esibizione, per poi condividerla con i suoi followers.

Quando, però, Sergio è apparso sul palco, tutti e anche Ghali hanno notato che si era truccato con il blackface, ossia i truccatori gli hanno scurito la pelle per renderlo più simile a Ghali.

LEGGI ANCHE >>> Rocco Siffredi vuole Giada De Blanck in un suo film

Ghali scrive sui social: “Non c’era nessun bisogno di usare la blackface per fare la mia imitazione”

Ghali contro Tale e Quale Show
Foto di Instagram

La blackface in America è assolutamente out e non si usa più in nessun programma.

Questo tipo di make up ha una lunga storia, nasce in America e veniva utilizzato da attori di teatro e cinema per interpretare i neri, spesso in ruoli negativi e e spregiativi, atti a denigrare gli afrodiscendenti.

Che sia una pratica offensiva, ormai è risaputo in tutto il mondo, soprattutto in un periodo come questo e con il movimento BlackLivesMatter. Ma in Italia continua ad essere praticata, cosa che a Ghali giustamente non è andata giù.

Come se non bastasse la blackface, Loretta Goggi ha avuto un’uscita davvero infelice, rivolgendosi a Sergio Muniz ha detto: “gli sei assomigliato molto, ma certo di viso sei più carino”.

Ghali su Instagram ha scritto: “Non c’è bisogno di fare il blackface per imitare me o altri artisti. Potrete dire che esagero che mi devo fare una risata o che non si vuole offendere nessuno, lo capisco. Ma per offendere qualcuno basta essere ignoranti, non per forza cattivi o guidati dall’odio.” “Ci sono tante caratteristiche che si possono imitare di un personaggio”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tale e Quale Show (@taleequaleshowrai)

Il web ha dato ragione a Ghali, condannando in migliaia di commenti la scelta fatta dal programma. Carlo Conti deciderà di rispondere a queste accuse?

LEGGI ANCHE >>> Ricky Martin: “Voglio un quinto figlio”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here