Ferragnez: onorificenza in arrivo dalla città di Milano

La coppia più famosa del web, i Sandra e Raimondo di Instagram saranno premiati con l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza del comune milanese.

Ferragnez Ambrogino d'oro
Foto Instagram

Il premio verrà consegnato il giorno di Sant’Ambrogio, il 7 dicembre, come avviene di solito. Molto probabilmente sarà proprio il sindaco del capoluogo lombardo a premiarli.

Ovviamente a causa della pandemia da Covid-19, la cerimonia si svolgerà in streaming e senza pubblico.

Fedez e Chiara Ferragni, possono piacere o no come personaggi pubblici, ma certamente si sono sempre distinti come dei gran benefattori. Questo premio in particolare verrà assegnato alla coppia per aver creato una raccolta fondi per la terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

La campagna di crowdfunding aperta dai Ferragnez sulla piattaforma di raccolta gofundme.com è partita con 100 mila euro che loro stessi hanno donato ed è arrivata a oltre 3,8 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> La contessa De Blank furiosa per la nomination

Fedez e Chiara non saranno soli a ricevere il premio

Chiara Ferragni premio
Foto Instagram

L’Ambrogino d’oro non è, però, un premio unico. Si tratta di 30 medaglie d’oro e 40 attestati di benemerenza che ogni anno l’amministrazione comunale assegna a chi si è distinto dando un contributo importante per la città di Milano.

In questo anno funestato dalla pandemia, la grande medaglia d’oro è andata a tutti i medici, gli infermieri e gli altri operatori sanitari che sono morti combattendo il Coronavirus.

Un’altra medaglia sarà assegnata a due tassisti milanesi che sono morti a causa del Covid contratto sul lavoro come simbolo per tutti i lavoratori che hanno continuato a offrire la loro professionalità pur rischiando la vita.

Numerosi sono i premi assegnati anche per meriti non legati al Coronavirus. Ad esempio all’ex direttore del Piccolo Teatro Sergio Escobar, ai musicisti Fabio Concato e Claudio Trotta. E a tante altre persone e associazioni che si sono spesi per la città.

LEGGI ANCHE >>> D&G: la moda diventa digitale e popolare