Chi è e che fine ha fatto Youtubo anche io: è davvero morto?

Negli ultimi tempi Youtubo anche io sembra sparito: cosa è successo? Chi è e che fine ha fatto Youtubo anche io, è davvero morto?

0
3000

Pseudonimo di Omar Palermo, Youtubo anche io è diventato una star di Youtube grazie al cibo; c’è poco da scherzare, dato che l’uomo intrattiene i suoi fan mangiando enormi quantità di cibo. Negli ultimi tempi, tra l’altro, lo youtuber sembra sparito: grande è stata la preoccupazione tra i suoi fan e non. Ma cosa è successo? Chi è e che fine ha fatto Youtubo anche io, è davvero morto?

Chi è Youtubo anche io

Con un account Youtube da 327.000 iscritti e 50 mln di visualizzazioni (a proposito, il suo canale Youtube è questo quì), Omar è di diritto uno degli youtuber più seguiti del web. Diritto concessogli dai numeri, più che dalle performance alquanto discutibili. Ma di questo parleremo dopo.

Di Omar Palermo si sa pochissimo, è lui stesso a non divulgare molto su di se. Sappiamo che è originario di Rossano in provincia di Cosenza, che ha vissuto a Bolzano per motivi lavorativi e che è poi tornato in Calabria a vivere con il padre. Possiede dei bengalini moscati, e in passato possedeva una 600 con cui ha macinato ben 500.000 km.

Tutte queste notizie le sappiamo grazie a i suoi primi video Youtube, nei quali riprendeva scene del suo quotidiano, unite a room tour e unboxing di lunga e tediosa durata. Era chiaramente ancora acerbo, dal punto di vista creativo e professionale; la vera svolta arriva con il famosissimo video del tiramisù, che qui vi riportiamo.

Che fine ha fatto Youtubo anche io

Dal video del tiramisù in poi tutto cambia: Omar capisce che il format funziona e che può tirare su una buona, anzi ottima, rete di followers. Rete che lo segue assiduamente: c’è chi gli chiede un saluto, un augurio o un refollow, ma c’è anche chi gli manda prodotti da sponsorizzare. Con il video in cui mangia 40 Kinder fetta al latte + un pollo rafforzante, raggiunge 2,8 mln di visualizzazioni; pollo rafforzante che ripropone anche successivamente con 2 Kg di marmellata d’arancia, arrivando ad accumulare circa 4 mln di visualizzazioni. Un successo che gli vale, dai suoi fan, il soprannome di Maestro.

Nonostante il grande successo, il web di divide: c’è chi lo accusa di promuovere abitudini sbagliate, e chi di mettere seriamente a rischio la sua salute. Di certo mangiare così, soprattutto di notte (famosissimi i suoi “spuntini notturni”), bene non gli fa. Ma lui se ne frega, e prosegue nella pubblicazione dei suoi video amatoriali.

L’8 giugno 2019 Youtubo anche io pubblica l’ultimo video, in cui mangia una capricciosa con acciughe alla pala; da lì più nulla. Nei 15.000 commenti successivi al video, gli utenti lo invocano con la preoccupazione reale che “il Maestro” possa stare male. Egli risponde solo una volta scrivendo:

Buongiorno, cari Amici followers, come già fatto ; sono Qui per ribadirvi che ho deciso di non pubblicare più nuovi video . Scelta spontanea , e senza nessun tipo di problema che riguardi la mia persona. Vi chiederei gentilmente di ricordare quando dicevo che avrei potuto smettere da un momento all’altro e che non sarei mica stato sul Tubo per sempre. Quindi — rassicurandoVi— vi invito a non continuare più a scrivere falsità sul mio conto e — soprattutto— a stare sereni . Grazie. YouTubo Anche Io 🌞

Fonte: Youtubo anche io sul suo canale

Youtubo anche io è davvero morto?

Assolutamente no: Youtubo anche io non è morto e sta bene. Lo youtuber, in passato, aveva già dichiarato di voler smettere e allontarsi dal Tubo; è probabile che abbia avvertito l’arrivo del “momento giusto” proprio l’estate scorsa, e che abbia deciso di prendersi una pausa dall’eccesso di calorie. In attesa di nuovi sviluppi ci auguriamo solo che Omar scelga il meglio per se stesso.

SOURCEYoutube
Previous articleChi è Sara Daniele la figlia di Pino
Next articleChi è Tha Supreme, il rapper animato italiano
Digital designer and brand curator con la passione per storia, funzionamento e riproduzione (a mano libera, su carta e in digitale) di tutto ciò che osservo. Prediligo il lavoro in team e sono sempre bendisposta al confronto di idee dal quale traggo ispirazione e insegnamento. Ho lavorato e lavoro da anni a contatto con il pubblico e mi auguro di poter continuare a comunicare agli altri le mie idee, non solo a parole ma con l’illustrazione, la fotomanipolazione, la post-produzione e tutte le tecniche rappresentative che approfondirò. Vorrei anche essere un ingegnere, ma questa è un'altra bio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here