Chi era Santa Liduina

Santa mistica olandese, è vissuta nel XV sec. Patì una grave malattia degenerativa ma non perse mai la fede e il conforto in Dio. Chi era Santa Liduina?

Santa mistica olandese, è vissuta nel XV sec. Patì per tutta la vita le conseguenze di una caduta, ma più probabilmente di una grave malattia degenerativa; non perse mai la fede e il conforto in Dio. Chi era Santa Liduina?

Santa Liduina: la caduta e l’inizio del calvario

Liduina era olandese, ed era nata a Schiedam nel 1380 in una famiglia di nove figli maschi. Aveva 15 anni quando, pattinando sul ghiaccio, cadde e si ruppe una costola. Una frattura brutta e con lesioni interne che la costrinse a letto per il recupero. Ma quel letto Liduina non si alzò mai più. Successivamente a questo tragico evento sopraggiunsero altre complicazioni: Liduina rimase gradualmente paralizzata, iniziò dalle gambe per poi negli anni passare al busto e agli arti superiori. Difficoltà respiratorie e continue infezioni la tormentavano, così come i dolori intensi e prolungati in tutto il corpo.

Di fronte a una tale prova fisica e mentale, Liduina trovò conforto nel pregare il Signore; le sue preghiere erano delle vere estasi di pace, non si capiva come una ragazza così sofferente fosse in grado di imprimere tanta gioia nel ringraziare Dio. Presto si sparse la voce delle doti mistiche di Liduina, e la casa dove ella riposava era diventata meta di continui pellegrinaggi. La visitavano malati e non, per cercare conforto nelle sue parole e per partecipare alle sue preghiere.

I segni divini e la morte

Le agiografie ci dicono che Liduina avesse anche le stigmate, e che le avesse ricevute dopo aver chiesto a Dio un segno del suo volere. Aveva accettato serenamente la sua situazione, che nel frattempo si era fatta molto critica. Sul tramonto della vita, Santa Liduina era ridotta malissimo: negli ultimi anni muoveva solo la mano sinistra, e a stento riusciva ancora a parlare per i dolori mandibolari. All’età di 53 anni, il martedì dopo Pasqua del 1433, si spense nella casa paterna. Le sue capacità di dare sostegno e conforto, ma soprattutto la fama di santità, contribuirono presto a diffondere la sua storia in tutta Olanda, e a renderla da subito oggetto di culto. Fu canonizzata nel 1890.

Santa Liduina: il primo caso documentato di sclerosi multipla

Dalle cronache, e dalle testimonianze sulla sua salute, sembra che Santa Liduina fosse vittima di sclerosi multipla. I sintomi sono esattamente quelli, così come l’età in cui si sono manifestati e il modo. Soprattutto la progressiva paralisi e la successione con i dolori lascia pensare che questo sia il primo caso documentato della terribile malattia degenerativa.

Non possiamo sapere se realmente ne fosse affetta, ma non sarebbe strano dato che l’incidenza sulla popolazione non era quello odierna per mancanza di conoscenza. Alcuni biografi credono che Santa Liduina fosse, inoltre, vittima di anoressia; tesi giustificata dall’eccessiva magrezza della santa in punto di morte, ridotta a meno che un’ombra. Di certo sappiamo che dopo le inimmaginabili sofferenze patite, anche mangiare rappresentasse un ostacolo enorme per la Santa. Mentre il traguardo più grande, fu sicuramente la morte e l’ascesa al cielo al fianco di Cristo, dopo aver sopportato il suo calvario ed aver condiviso quelli del popolo di Dio.

Previous articleChi era San Martino I
Next articleChi era San Damiano de Veuster
Digital designer and brand curator con la passione per storia, funzionamento e riproduzione (a mano libera, su carta e in digitale) di tutto ciò che osservo. Prediligo il lavoro in team e sono sempre bendisposta al confronto di idee dal quale traggo ispirazione e insegnamento. Ho lavorato e lavoro da anni a contatto con il pubblico e mi auguro di poter continuare a comunicare agli altri le mie idee, non solo a parole ma con l’illustrazione, la fotomanipolazione, la post-produzione e tutte le tecniche rappresentative che approfondirò. Vorrei anche essere un ingegnere, ma questa è un'altra bio.