La lite tra Barbara D’Urso e Donato Capace il segretario della polizia penitenziaria

Ieri pomeriggio nel programma Pomeriggio Cinque, i telespettatori hanno visto una lite tra Barbara D’Urso e Donato Capace il segretario del sindacato della polizia penitenziaria. Nella puntata precedente la D’Urso aveva dimenticato di ringraziare appunto gli agenti penitenziari in quanto in questi giorni c’è stata una grande rivolta nelle carceri italiane infatti per questo si è scusata.

Donato Capace però si è molto arrabbiato ugualmente per tale dimenticanza e ha detto:

Quando lei manda un messaggio dicendo che tutti i rivoltosi, tutti i detenuti sono nel suo cuore, io mi domando, umile servitore dello Stato, quale ruolo ho nel suo cuore o comunque nella sua trasmissione. Ecco perché le dico: lei ci deve delle scuse, deve delle scuse a tutta la Polizia Penitenziaria.

Ha aggiunto:

E mai più, dovrà poi dire “guardie carcerarie”, non sono mai esistite, non esisteranno mai.

La D’Urso si è sentita attaccata e ha continuato a ribadire che si è scusata, ma offeso Capace ha affermato:

Lei non può denigrare la Polizia Penitenziaria chiamandoci “guardie carcerarie”!

La D’Urso però ha subito risposto:

Facciamo così, io chiedo umilmente scusa della mia grandissima ignoranza e di aver per errore chiamato “guardie carcerarie” invece di “polizia penitenziaria” le persone che so perfettamente… sono 12 anni che dico che la Polizia Penitenziaria è nel mio cuore. Conosco bene i sacrifici. Lei invece si permette di dire a me che non so niente della Polizia Penitenziaria fa un piccolo errore. Io non voglio fare polemica con nessuno. Io chiedo scusa alla Polizia Penitenziaria che fa molti sacrifici. Loro lo sanno che da 12 anni io mando a loro il mio amore. Da sempre.

Cover photo on twitter