Guida a Pickable: l’app che fa scegliere le ragazze

Pickeble è la prima applicazione di incontri che fa scegliere le donne. Nessuno potrà più importunare con messaggi poco eleganti e saranno le donne a poter capire qual'è la persona adatta a loro.

Dopo anni in cui gli uomini scelgono le donne anche attraverso l’utilizzo di app di incontri ecco lo scorso Marzo approdare in Italia un app che stravolge i ruoli: Pickable.

Queste le parole con cui Clementine Lalande, fondatrice dell’app, ha descritto il suo progetto:
“ Le app di incontri sono come una giungla e vedo uno sbilanciamento tra uomini e donne. Con Pickable le donne prendono il comando di tutto, decidono loro come e quando rivelarsi. E non pensate che questo scoraggi i maschi ad iscriversi: dove ci sono le donne, gli uomini arrivano”.

Pickeble stravolge il punto di vista a cui tutti sono abituati, infatti se in tutte le altre app come Tinder o Once, che sempre Lalande ha lanciato, gli iscritti sono obbligati a fornire informazioni sulla propria vita, su Pickable solo gli uomini hanno un’immagine e possono dare informazioni. Le donne no, basta solo un numero di cellulare, che non viene visualizzato nell’app, e il gioco può cominciare. Le iscritte vedono delle foto, dove si trova il ragazzo ed eventuale bio, per poi decidere se scrivergli o no.

Pickable: come funziona

L’ app è semplice: le utenti restano invisibili e sono loro, dopo aver fornito la posizione e il numero di telefono, che restano segrete, a scegliere i profili che più trovano interessanti. Si possono scartare candidati con una croce o confermare con un cuore. Se vogliono poi iniziare una conversazione possono inviare una foto, e accedere alla chat con l’uomo che avrà accettato l’incrocio. Il succo è che la scelta spetta alle donne.

La domanda nasce spontanea, gli uomini cosa possono fare? Possono sicuramente impostare un profilo e modificarlo alla luce dei risultati:
“Gli uomini sono competitivi, per questo forniamo loro una serie di elementi per capire le loro probabilità di essere scelti: più alto è il ranking più il loro profilo verrà proposto alle donne interessate”.
Queste le parole delle fondatrice, e se a qualcuno può sembrare che le possibilità per gli uomini siano limitate, ecco cosa pensa Lalande:
“ In questo modo facciamo un favore anche agli uomini: restituiamo loro del tempo prezioso che possono senz’altro spendere meglio, invece di scrollare come dei matti sulle altre app nella speranza che qualche ragazza risponda al proprio interesse”.

Pickable: le donne sono al sicuro

Il concetto alla base di Pickable è quello di sicurezza e privacy delle donne che molto spesso vengono approcciate da uomini che modificano foto o commenti poco gradevoli. A tutte è successo di imbattersi in situazioni spiacevoli, con quest’app non può succedere, ad esempio se si trova nell’app conoscenze sgradevoli, ex o colleghi non ci sono problemi, perchè tutto avviene nel completo anonimato.

Dati le diverse statiche, infatti l’80 % di utenti iscritti in app di incontri sono uomini e solo il 20 % sono donne, forse per paura di essere trattate male o illuse le donne decidono di evitare questo metodo di incontri, quest’app da la possibilità alle donne di approcciarsi in maniera diversa di sentirsi protette e al sicuro. 

Conclusione: è importante sottolineare che non si vuole, con presunzione, affermare che solo le donne sono vittime di abusi o illuse da uomini che nella realtà non esistono, sappiamo bene che è molto frequente che avvenga anche il contrario,